Convento di San Matteo-Foto del 2007
Convento di San Matteo-Foto del 2007
Incisioni antiche
La biblioteca si è arricchita di piccole ma significative raccolte di incisioni alcune delle quali opera di artigiani di Foggia e della Capitanata.
Di Giuseppe Maria Iannantuoni, incisore di Foggia, abbiamo n. 29 incisioni ottenute con diverse tecniche rappresentanti i santi più popolari della Capitanata.
Nella raccolta di S. Matteo sono presenti alcune pregevoli opere di altri incisori foggiani: una bella Vergine Addolorata, del laboratorio Perna di Foggia, ornata di corona metallica in solenne cornice dorata e una preziosa immaginetta devozionale dell’incisore Grilli attivo a Foggia agli inizi del sec. XX. Alcune incisioni riguardanti l’Incoronata di Foggia sono opere di diversi laboratori napoletani.
La raccolta comprende anche alcune raffigurazioni ottocentesche dell’Apostolo S. Matteo raffigurato col suo santuario garganico, insieme a un folto gruppo di madonne e santi opera degli stampatori napoletani di S. Biagio dei Librai.
Presente anche una Vera Effigies Sacri Vultus Domini nostri Jesu Christi, quae Rome in sacrosancta Basilica S. Petri in Vaticano religiosissime asservatur et colitur.
Litografia stampata su seta, con sigillo in ceralacca pubblicata nel 1879.
Altra incisione importante.

Vera Effigies Venerabilis Servi Dei P. M. (Magistri) Francisci Antonii Fasani de Luceria in Apulia Ordinis Minorum S. Francisci Conventualium, Provinciale Sa. Angeli Ex Provincialis, qui sanctitatis ac miraculorum fama ibidem placide obdormivit 3 Calendas Decembris Anni Salutis 1742 aetatis suae 62, cuius Processus auctoritate apostolica construuntur. Xaverius Palumbo Sculpsit.

Convento di San Matteo-Foto del 2007
Convento di San Matteo-Foto del 2007
Questa incisione è probabilmente la raffigurazione più antica di S. Francesco Antonio Fasani disegnata prima della sua canonizzazione. Rarissima. Ritrovata dal sottoscritto in una casa nobiliare in agro di Sannicandro Garganico e donata alla biblioteca di S. Matteo dalle suore del Preziosissimo Sangue proprietarie dell’immobile.
Altra incisione: S. Giovanni Evangelista, Joanni, aeterna memoria. Senza indicazione di autore e di anno, ma sec. XVIII.
Da Bibbia sec. XVIII, n. 5 incisioni.
Incisioni moderne
Un serie di 12 litografie acquarellate raffiguranti personaggi della Curia Romana con i loro fastosi vestiti di rappresentanza.
11 incisioni di Filippo Pirro raffiguranti scene di vita paesana di S. Marco in Lamis.
14 serigrafie di Grilli raffiguranti quartieri, piazze e chiese di Foggia, S. Giovanni Rotondo, convento di S. Antonio a Biccari.
Presenti anche n. 3 incisioni del Sant-Non con vedute di Monte Sant’Angelo e Manfredonia. Autore ignoto, Foggia e una serie di altre vedute della Capitanata opera di altri autori.