Convento di San Matteo-Foto del 2013
Convento di San Matteo-Foto del 2013
9 febbraio 1996. Con l’anno 2000 alle porte anche la nostra diocesi Foggia-Bovino e l’amministrazione della provincia di Capitanata iniziarono l’approfondimento del concetto di Giubileo nell’attuale contingenza storica.
La tendenza della Chiesa ad ampliare i luoghi del Giubileo in vista del più efficace coinvolgimento delle realtà religiose locali, soprattutto dei santuari, nella sua preparazione e celebrazione, portò gli organismi diocesani e l’amministrazione della provincia di Capitanata a iniziare una riflessione sulla grande tradizione del pellegrinaggio al Gargano che, iniziata alla fine del sec. V con le apparizioni di S. Michele, oggi è diventato un fenomeno mondiale con p. Pio da Pietrelcina.
All’uopo è stato costituito un comitato scientifico presieduto dal prof. Cosimo Damiano Fonseca; p. Mario è stato inserito nel comitato con l’incarico di svolger una relazione sugli itinerari che da 1.500 anni i pellegrini percorrono per giungere al Gargano al convegno di preparazione.
Il convegno si tenne il 9 marzo 1996 a Foggia nell’auditorium della biblioteca provinciale. Intervennero mons. Carlo Mazza direttore dell’ufficio nazionale della Conferenza Episcopale Italiana per la pastorale del tempo libero e dello sport con un intervento programmatico su In cammino verso il Giubileo. Progetti e speranze. Il prof. Matteo Fusilli parlò delle problematiche poste dalla prospettiva del giubileo inteso, com’è giusto, non tanto come punto di arrivo, quanto come momento di verifica e di progetto. In successione, la relazione informativa di p. Mario Villani sul tema La Capitanata: 1500 anni di pellegrinaggio.
Seguì per p. Mario un intenso periodo di studio per illustrare in diverse sedi alcuni temi cari alla sensibilità locale: la Via Francisca, chiamata anche Via Sacra Langobardorum, e le problematiche relative al turismo religioso.