Vai in Risorgimento, sotto-sezione di Download.
Ci sono molti nuovi file da scaricare.
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!!. Cercate!!! Scarica!
Toggle Bar

19 – L'acqua che te lave la matina
Recitata da Fulgaro Caterina. 22 versi in prevalenza endecasillabi suddivisi in quartine, di cui l'ultima lacunosa. Sia per lo schema della rima, piuttosto irregolare, sia per la struttura generale, è ragionevole pensare che il canto solo in talune parti sia rimasto fedele al testo originario essendosi in esso fusi versi di più recente fattura.

Spartito di "L'acqua che te lave la matina"
Spartito di "L'acqua che te lave la matina"

E l'acqua che te lave la matina
te preghe, bella mia, non la gettanne,
portela allu dettore pe medecina
pe fa' uari' li piaghe dell'amore. 

E si' cchjù roscia de 'na melarancia
e li bellezze tova stanne in Francia
e li bellezze tova stanne in Francia
non te vergugnanne a fa' l'amore. 

Inte 'sta strata iè 'ncarnate lu lupe
e ce ha magnate tutte li donne belle
ce n'è rumasta iuna brutta e legnuta
che pe la legna non è maretata. 

La mamma ha fatte lu vute a Sante Luca
se ne lu vo' manna' nu 'nammurate.
Responne Sant'Antonio: vulentere,
vattelu fa' de creta a San Severe. 

Inte 'sta strata non ce pu' passa'
pe lu remore delli ziaredde,
ce sta 'na donna che li sape purta'
ogne chelore la fa pare' bella. 

E la matina de Pasqua quanne ce 'mmuta
pare nu ciucce quanne ce mette la sella.
L'acqua che ti lavi la matina. E l'acqua che ti lavi la mattina ti prego, bella mia, non la gettare, portala al dottore per medicina per far guarire le piaghe dell'amore. E sei più rossa di una melarancia e le bellezze tue stanno in Francia ele bellezze tue stanno in Francia non ti vergognare a fare l'amore. In questa strada ci ha preso gusto il lupo e si è mangiato tutte le donne belle ce n'è rimasta una brutta e linguacciuta che per la lingua non si è maritata. La mamma ha fatto il voto a San Luca se glielo vuol mandare un innamorato. Risponde Sant'Antonio: volentieri, vattelo a fare di creta a San Severo.

In questa strada non ci puoi passare per il rumore dei coriandoli, ci sta una donna che li sa portare ogni colore la fa parere bella. E la mattina di Pasqua quando si mette a nuovo pare un asino quando si mette la sella.