Giuseppe Loteta

1967-G.Loteta-Sicilia: Il patrono dei potenti

1967-G.Loteta-Sicilia: Il patrono dei potenti

Giuseppe Loteta, L'Astrolabio, n. 25, pp. 12-13, 18 giugno 1967
Non ho mai conosciuto il cardinale Ernesto Ruffini. Ho però parlato una volta con un cappellano militare che si professava fedele seguace e ammiratore del porporato di Palermo. L'incontro avvenne nell'androne di una casa patrizia della capitale siciliana, dove ci aveva costretti un improvviso e fastidioso temporale. Non ricordo come, dal tempo si passò alla politica. E fu subito chiaro che l'ampio riparo non avrebbe potuto contenerci entrambi. Il prete combattente non aveva peli sulla lingua: soltanto uno Stato forte e autoritario come il fascismo avrebbe potuto rimettere ordine nel caos e nella sovversione di valori che la democrazia aveva portato in Italia; l'Europa non si sarebbe salvata dalla estrema iattura del comunismo se non avesse seguito al più presto l'esempio degli unici paesi illuminati dalla fede e da un sano senso della nazione, la Spagna e il Portogallo. [...]

Data creazione Martedì, 23 Febbraio 2021
Categoria Giuseppe Loteta
Dimensione 204.82Kb
MD5 c12f0da9cf5bcb7c5899e24174b51d9a
Accesso Chiunque può visualizzare questo file.