Ferruccio Parri

1966-F.Parri-Showdown

1966-F.Parri-Showdown

Ferruccio Parri, L'Astrolabio, n. 33, pagg. 4-7, 21 Agosto 1966
E' questione di mesi, forse di settimane, perché si possa prender la misura dell'errore di calcolo - speriamo ancora non disastroso - della politica di Johnson. Disastrosa politica che ricalca la traccia segnata specialmente da Foster Dulles, ma con più pesante indifferenza alla gravità del rischio. Si può dire sprezzante indifferenza da quando, superate le apparenze della incertezza precedente, il Presidente ha dato il via alla nuova tappa della escalation diretta a realizzare l'isolamento militare del Viet Nam settentrionale.
I bombardamenti aerei previsti al numero 7 del piano strategico elaborato dal geniale Stato Maggiore di Mac Namara si sono rivelati peraltro inefficaci, oltre che costosi. Occorre perciò passare al numero 8 completando il blocco virtuale di Hai Phong e della costa con il controllo, ora in corso, della zona neutra e quindi con la occupazione della fascia del Laos sufficiente a bloccare i transiti diretti o indiretti anche attraverso la Cambogia, verso il Viet Nam del Sud. E frattanto, ad accrescere la forza di persuasione degli appelli alla pace di Washington, si dà inizio al pestaggio, numero 9: demolizione industriale del paese.Anche il Laos è uno Stato indipendente e sovrano: ama la pace, non chiede di esser civilizzato, non ha chiesto protezione e non si rallegra alla prospettiva di finire come il Viet Nam meridionale devastato dalla lotta spietata tra marines e Vietkong. Il principe della Cambogia ama anch'egli la pace, e poiché preferisce la neutralità ha ritenuto opportuno prender distanza rompendo i rapporti con l'America, Ma su questa strada, ad un certo punto della scala, la Cambogia troverà anch'essa il suo Kao Ky. [...]

Data creazione Domenica, 03 Ottobre 2021
Categoria Ferruccio Parri
Dimensione 154.16Kb
MD5 0f2b1a0c09367a62e2be786fd2830c16
Accesso Chiunque può visualizzare questo file.