Vai su Angelo Mazzoleni, sotto-sezione di Download >> Risorgimento.
Ci sono molti nuovi file da scaricare.
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!!. Cercate!!! Download
Toggle Bar

Da Qualesammarco n. 1 del 1991
Centro Anziani: serve un aiuto del Comune
Il testo della richiesta avanzata dalla Cooperativa Nuovi Servizi.
Pubblichiamo il testo della richiesta di contributo finanziario rivolta al Comune dalla Coop. Nuovi Servizi' per tenere in vita il Centro Anziani di Piazza Madonna delle Grazie.
Al Sig. Sindaco
Alla Commissione per la concessione dei contributi di cui alla Legge 241/'9O
e p.c. Ai Sindacati Pensionati CGIL-CISL-UIL di S. Marco in Lamis
Oggetto: Progetto Anziani ai sensi della L.R. 9/'85; richiesta contributo.
La sottoscritta Nardella Gaetana, in qualità di Presidente della Società Cooperativa “Nuovi Servizi” di S. Marco in Lamis,
CONSIDERATO
che l’anzidetta cooperativa gestisce, nell'ambito di un “progetto anziani” finanziato con la L.R. n. 9/'85, un Centro Socio-ricreativo per anziani munito di ogni confort, situato nella centralissima Piazza Madonna delle Grazie ed unico verso servizio sociale per la terza età esistente a S. Marco;
CONSIDERATO
che l'apertura di tale Centro, avvenuta nel dicembre '88, ha riscosso notevoli consensi da parte degli anziani, i quali lo frequentano numerosi soprattutto nei periodi autunnali ed invernali;
FATTO PRESENTE
che il servizio offerto dalla cooperativa, con l'apertura del Centro Socio-ricreativo, rischia di essere sospeso per sopraggiunte difficoltà finanziarie dovute, per il secondo anno consecutivo, alla mancata erogazione materiale (per le note vicende del bilancio regionale) della 2. rata del contributo concesso dalla Giunta Regionale Pugliese ai sensi della citata Legge Regionale;
RILEVATO
che l’iniziativa intrapresa da questa cooperativa, per il suo alto valore sociale, sia degna di essere continuata anche con il sostegno attivo dell'Amministrazione Comunale;
e CHIEDE
che l’iniziativa intrapresa da questa cooperativa, per il suo alto valore sociale, sia degna di essere continuata anche con il sostegno attivo dell’Amministrazione Comunale;
CHIEDE
la concessione da parte del Comune di S. Marco in Lamis di un contributo finanziario che consenta quantomeno il pagamento del canone di locazione.
Cordiali saluti.
S. Marco in Lamis, li 18/6/1991.
La Presidente
Gaetana Nardella 

La risposta dell'Assessore ai Servizi Sociali, ins. Michele Turco
Per caso o meglio per gentile concessione di Emanuele Leggieri mi è stato possibile leggere la missiva che per conto della cooperativa nuovi servizi è stata inviata al Comune di San Marco in Lamis.
E non poteva essere altrimenti perché dagli indirizzi l’Assessorato ai servizi sociali del Comune è stato escluso. Non so se questa esclusione è stata dettata dalla mancanza di fiducia nella mia persona.
Eppure appena avuto la nomina mi sono premurato di informare a voce sia la cooperativa nuovi servizi sia altre persone o enti che si interessano di assistenza ai poveri, ai giovani, agli handicappati, ai minori, per avere dei consigli o suggerimenti utili allo svolgimento del mandato affidatomi.
Comunque sorvolando sul dato iniziale di fatto voglio mettervi al corrente che in meno di un mese di attività ho esaminato quasi tutte le pratiche giacenti nell'ufficio dei servizi sociali, facendo seguire al parere della Commissione istituzionale l'atto deliberativo della Giunta Municipale; ho accettato in pieno il suggerimento del Consiglio Comunale di eliminare le elargizioni di piccole somme tramite l'economato, ed ho avviato altri meccanismi atti ad individuare le cause della mortalità scolastica (sarà istituita l’anagrafe scolastica tanto utile negli anni '50) e la problematica giovanile a San Marco in Lamis.
Inoltre ho avviato una pratica un po' ambiziosa quale la costruzione di un centro per eventuali comunità terapeutiche per tossicodipendenti di cui al D.M. 8 maggio 1991 e cercherò di non essere assente per quanto alla Circolare 3-5-1991, n. 1350/TA.30.
Poiché ho in animo di esaminare al più presto possibile tutte le pratiche giacenti nell'Ufficio dei Servizi Sociali del Comune sicuramente esaminerò, con la Commissione, anche la missiva di codesta cooperativa cercando di accoglierla sempre tenendo presente il non brillante bilancio comunale e/o regionale.
Distinti saluti.