Nella sezione dedicata ad Ernesto Rossi (co-autore con Altiero Spinelli del Manifesto di Ventotene del 1941 ed esecutore testamentario di Gaetano Salvemini, puoi scaricare (e leggere) 2 interventi del Nostro usciti su L'Astrolabio del 25 ottobre 1963.
Nella sezione Storia>>Panfilo Gentile è da scaricare il libro completo, diviso in 9 capitoli, Polemica contro il mio tempo
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!! Download
Toggle Bar

Varia

 
  • Un articolo su 'La donna forte'

    Un articolo su 'La donna forte'

    Mercoledì, 20 Settembre 2017 - 109.06 Kb - pdf - fe951dabc92983d13d855a4bc07c45e4 - Stefano Bittasi SJ da Bibbia aperta Proverbi 31:10-31 'La donna forte [...] È in questo clima di scambio e di confronto culturale tra giudei che avevano vissuto a Babilonia, in Egitto, in Asia minore e in Anatolia, che vengono scritti i cosiddetti libri sapienziali, piccola summa di come la vita vada vissuta nellasua ampia gamma di relazioni: con Dio e con l’altro, nella famiglia e nella società, nella fedeltà alla propria identità e neldialogo con le altre genti. [...]

  • Confessione e penitenza

    Confessione e penitenza

    Giovedì, 21 Settembre 2017 - 115.84 Kb - pdf - 212f85d6e37571ce29126a25ef4a9d4d - Confessione - Penitenza e la Chiesa in Italia Autore: Alessandra CostanzoAssociazione Italiana dei Professori di Storia della ChiesaDizionario Storico Tematico 'La Chiesa in Italia'Volume I - Dalle Origini All'Unità NazionaleRoma 2015[...] All’interno dei tre sistemi - antico, tariffato e moderno - che scandiscono le tappe salienti della storia della penitenza, l’Italia apporta alcuni significativi contributi alla teologia e alla prassi penitenziale. [...]

  • Un popolo e un imbroglione

    Un popolo e un imbroglione

    Giovedì, 23 Agosto 2018 - 573.38 Kb - pdf - - 4ca7132c7265d6ace24e9a8032213a43 - Articolo tratto da L'Espresso dell'11 novembre 2016 Per Zygmunt Bauman, decano dei sociologi europei, tra i più autorevoli pensatori contemporanei, la vittoria elettorale di Donald Trump è un sintomo allarmante: riflette il divorzio ormai avvenuto tra potere e politica, da cui deriva un vuoto, un divario colmato da chi promette soluzioni facili e immediate a problemi complessi e sistemici, attingendo al ricco serbatoio della retorica populista.Trump - spiega Bauman a l'Espresso - ha saputo giocare abilmente la carta dell'outsider e dell'uomo forte, combinando una politica identitaria discriminatoria e l'enfasi sulle ansie economiche dei cittadini americani, figlie del passaggio da un modello economico inclusivo a un modello che esclude, marginalizza e crea veri e propri esiliati. Trump si è presentato come l'antidoto alle incertezze del nostro tempo, ma è un veleno, sostiene Zygmunt Bauman, per il quale la vittoria dell'imprenditore statunitense lascia presagire il rischio che i tradizionali meccanismi di tutela democratica vengano sostituiti 'dall'agglutinamento del potere in modelli autoritari o perfino autoritari'.I dimenticati del nuovo secolo hanno fatto la rivoluzione. A destra, perché la sinistra non li ha voluti vedere. Uno shock epocale che non riguarda solo gli Stati Uniti ma che scuote il concetto stesso di Occidente.

  • Scuola e Nazione

    Scuola e Nazione

    Venerdì, 24 Agosto 2018 - 137.62 Kb - pdf - 605781d80924615aff22599ad24759bc - Da Limes N. 4-3027 del 1994 Giovanni Orfei, Scuola e Nazione: Una rappresentazione da manuale [...] La scelta per due anni consecutivi della storia come materia obbligatoria negli esami di maturità, l’interesse mostrato dall’opinione pubblica per la trasmissione Combat film e l’entrata nell’area di governo di forze che si riallacciano più o meno esplicitamente al fascismo sono solo alcune delle cause che hanno consentito la ripresa del dibattito, in precedenza ristretto all’ambito accademico, sulla nostra storia recente e sull’identità nazionale italiana. I paesi più progrediti sono caratterizzati da una comune caratteristica: l’assimilazione della loro storia. Questo fenomeno, segno di forte coesione nazionale, non si è verificato in Italia, nonostante la crescita degli ultimi decenni. Le cause sono molte, ma qui si cercherà di coglierne solo una, analizzando i manuali di storia in uso nelle scuole. Da questi mezzi didattici, fondamentali per la formazione della coscienza storica e nazionale, emerge una rappresentazione del paese rispecchiante la considerazione che l’Italia nutre di sé. Definire le sfuocate forme di tale immagine, fissando le rappresentazioni manualistiche dei momenti essenziali della storia recente, può aiutare a capire perché l’Italia appare ancora alla ricerca di un’identità. [...]
Powered by Simple