Nessuno voleva confessare di non vedere niente, per paura di passare per uno stupido, o un incompetente. Tra i tanti abiti dell'imperatore, nessuno aveva riscosso tanto successo.
'Ma l'imperatore non ha nulla addosso!', disse a un certo punto un bambino.
'Santo cielo', disse il padre, 'Questa è la voce dell'innocenza!'. Così tutti si misero a sussurrare quello che aveva detto il bambino.
'Non ha nulla indosso! C'è un bambino che dice che non ha nulla indosso!'
'Non ha proprio nulla indosso!", si misero tutti a urlare alla fine. E l'imperatore rabbrividì, perché sapeva che avevano ragione; ma intanto pensava: 'Ormai devo condurre questa parata fino alla fine!', e così si drizzò ancora più fiero, mentre i ciambellani lo seguivano reggendo una coda che non c'era per niente.
da Hans Christian Andersen, Il vestito nuovo dell'imperatore

Vi presento il testo completo del libro 'pubblicitario' dal titolo

Il Gargano - Illustrazione geologica dei preziosi marmi ed alabastri garganici del chiarissimo professore Leopoldo Pilla tratta dagli autografi che servì di base al rapporto topografico statistico dell’ing. F. Paltrinieri presentato al comitato fondatore della società anonima per l'esportazione dei marmi ed alabastri suddetti e progetto di statuto sociale.

Il libricino fu redatto dall'Ing. Filippo Paltronieri su incarico della costituenda società Gargano. Esso fu stampato nel 1867 a Firenze, nella Tipografia Baracchi, Via delle Ruote N. 68. Ignoro il numero degli esemplari stampati.
Sull'ultima di copertina dell'opuscolo si può leggere:

Prezzo di Italiane L. 3 Destinato al rimborso delle prime spese di fondazione della Società.

Copertina del libro
Copertina del libro
La redazione per il web di questo opuscolo mi è costata tanto lavoro: chi ha un poco di esperienza al riguardo sa di cosa parlo. Il libricino non ha alcun indice, per cui ho dovuto creare io stesso una navigazione che aiuti l'utente nella lettura. Ho illustrato il tutto con materiale in mio possesso oppure nella mia disponibilità. Inoltre ho inserito con molta pazienza le note ai rapporti di Leopoldo Pilla, usando la tecnica del 'tooltip' , che rende possibile la lettura con il cosiddetto effetto 'hover'.
Non voglio entrare nel merito del contenuto del libro, perché dovrei parlare della questione meridionale e del sottosviluppo che tuttora ci attanaglia. Altri lo hanno fatto molto bene: penso a Gaetano Salvemini, Giustino Fortunato, Tommaso Fiore, Antonio Gramsci, Paolo Sylos Labini, Pasquale Soccio, Tommaso Nardella e tantissimi altri. Voglio solo citare la frase di Blaise Pascal:

Se il naso di Cleopatra fosse stato più corto, l'intera faccia della terra sarebbe cambiata.

Ma i dinosauri non erano scomparsi qualche centinaio di milioni di anni fa?
Il libro pubblicato è molto ricco di informazioni sul Gargano, spesso tratte da documenti d'archivio.
Di seguito puoi leggere una piccola cronologia. Il mondo è grande, molto grande! 

 1810  Citazione dal libro:

'Frattanto gli studj e le indagini della Società Promotrice facevano conoscere come sino dal 1810 molti uomini autorevoli di quella Provincia patrocinassero l'opera e facessero ogni tentativo per vedere di utilizzare quelle cave e costituire una Società per intraprenderne l'escavazione ed il commercio, e tra quelli benemeriti, uno dei più attivi ed al quale molto deve la Provincia di Capitanata fosse il Signor Francesco Della Martora, persona rispettabilissima, versato nella scienza geologica, segretario perpetuo della R. Società Economica e Camera di Commercio di Foggia;'

 1810  Muore ad Ischitella P. Michelangelo Manicone, grande studioso del Gargano e frate riformatore. Egli era nato a Vico del Gargano nel 1745. Nelle note accluse ai due rapporti del geologo Leopoldo Pilla viene citato 3 volte.
 1814  Congresso di Vienna.
 1815-16  Nel Regno di Napoli tornano i Borbone.
 1840  Nel mese di Gennaio il geologo Leopoldo Pilla visita due volte il Gargano (rapporti dell'8 e del 20)
 1840  Alessandro Manzoni pubblica la II edizione de 'I Promessi Sposi'
 1844  La R. Società Economica e Camera di Commercio di Capitanata spedisce alla Esposizione Mondiale di Parigi un luminoso quadro formato da tutti i marmi ed alabastri illustrati dal Pilla.
 1848-49  Prima guerra di Indipendenza. A Curtatone muore in battaglia (29 maggio 1848) il Prof. Leopoldo Pilla.
 1856-60  Seconda Guerra dell'Oppio. Gran Bretagna e Francia contro la Cina.
 1859  Seconda guerra di Indipendenza italiana (27 aprile-12 luglio) dei Piemontesi e Francesi contro l'Austria.
 1860 Abraham Lincoln viene eletto Presidente degli Stati Uniti.
 1860  Il 6 maggio Giuseppe Garibaldib_250_0_16777215_01_images_pilla_tooltips_Giuseppe_Garibaldi_1861.jpg parte da Quarto con i Mille.
 1860-1900  In questo periodo negli Stati Unito arrivano 14 milioni di immigrati.
 1861  Proclamazione del Regno d'Italia (17 marzo).
 1861-1865  Guerra civile americana, conclusasi con la vittoria dell'Unione sui secessionisti del sud.
 1861  Il 2 giugno i briganti occupano S. Marco in Lamis
 1866  Terza guerra di indipendenza italiana (16 giugno-12 agosto)
 1866  Soppressione, in Italia, degli ordini religiosi con regio decreto del 7 luglio.
Era nata la cosiddetta questione meridionale: nel 1878, dopo appena un decennio dall'attuazione delle leggi di liquidazione, Pasquale Villari scriveva nelle sue Lettere meridionali che era necessario

'sollevare le classi inferiori, che in alcune province d'Italia stanno in una condizione vergognosa per un popolo civile', sottolineando come questo fosse ormai 'divenuto un dovere supremo nell'interesse dei ricchi e dei poveri', per evitare di 'veder sorgere pericoli a cui nessuno pensa... Dobbiamo pensarci noi prima che ci pensino le moltitudini'.

La studiosa cattolica Angela Pellicciari scrive:

'Le conseguenze sociali delle leggi eversive furono anche queste: in nome della libertà 57.492 persone (i religiosi) furono privati di tutto quello che possedevano: del letto, dei mobili, del tetto, degli oggetti di culto, degli archivi, delle biblioteche, dei terreni, di tutto. Così successe anche per 24.166 opere pie che non più serviranno al sollievo diretto della povertà. Lo Stato solleva le sue finanze, ma i cittadini si abitueranno a vedere nello Stato un intruso da cui difendersi o dinanzi al quale rimanere indifferenti. Anche questa fu una causa del distacco degli italiani dallo Stato che usò violenza!'.

 1867-1873  Immigrati cinesi, scandinavi ed irlandesi riescono a costruire 48.000 (quarantottomila chilometri) di ferrovia negli Stati Uniti.
 1870  Breccia di Porta Pia. Lo Stato Pontificio cessa di esistere. In questo decennio decolla la Seconda rivoluzione industriale.
 1885  Le truppe italiane impegnate in Africa Orientale occupano Massaua. È l'inizio di una politica colonialista italiana.
 1886  Invenzione della Coca-Cola e della Benz Patent Motorwagenb_250_0_16777215_01_images_pilla_tooltips_benz-patent-motorwagen.jpg, considerata la prima automobile.
 1889  Esposizione Universale di Parigi.
 1901  Guglielmo Marconi riceve la prima trasmissione radio transatlantica in Canada.
 1903  Il 17 dicembre i fratelli Wright compiono il primo volo su un aeroplano portato a termine con successo.