Torcinelli al forno In evidenza

Metodo di coltivar le Patate, che si tiene in Irlanda
Vi hanno varj metodi di coltivar le patate; noi esporremo solo quello degl'Irlandesi. A quest'Isolani bisogna credere ciecamente in tal coltura; essendo stati essi i primi a coltivar le patate in Europa, e ad istenderne sempre più la semenza, benché raccolgano molto grano. Adunque
I. Si vanga profondamente la terra nel mese di Febbrajo, o a' primi di Marzo; vi si fanno de' solchi colla vanga profondi circa un braccio; ed i fìlari delle patate si fanno distanti l'uno dall'altro due braccia, acciò si scavi facilmente tra essi la terra per incalzarle spesso.
II. O le patate sono piccole, o sono grosse. Se grosse, si tagliano in fette per guisa, che per ogni fetta vi sieno uno, o due occhi. Fatto questo, si pongono ne' solchi le patate intere se sono piccole, o in pozzetti se sono grandi, alla distanza di un palmo. Vi si può gettar sopra un poco di letame, e quindi si ricoprono spianando il terreno.
III. Quando le piante sono cresciute all'altezza di quasi un palmo, si rincalzano colla terra, che è tra un solco, e l'altro. Di nuovo si torna a rincalzarle quando sono cresciute circa un altro palmo. Più spesso sono rincalzate, maggiormente fruttano.
IV. Quando le foglie delle patate sono appassite, il che segue in Agosto, o in Settembre, allora si scavano di sottoterra.
V. Si scavano di sottoterra o prendendo il fusto o gambo colla mano, o cavandole fuora con una zappetta. Potrebbero cavarsi fuori anche col metodo del Klyogg. Questo avvedutissimo contadino della Svizzera prima tagliava a fior di terra il fogliame delle patate, pascolo assai sano e di buon gusto pel suo bestiame, e poscia, per estrarne le radici dalla terra, vi passava bene a dentro, e al di sotto delle radici una forchetta o tridente di ferro, che poi innalzava.
VI. Devono raccogliersi le patate in tempo asciutto, e ben asciutte ritirar debbonsi nella cantina. Si conservano asciutte sull'arena pura ben coperte di paglia, onde difenderle, e preservarle dal gelo, e dall'umido. Otterrebbesi lo stesso, conservandole in fosse fatte a posta in un terreno asciutto, e ben coperte di paglia, e terra.

Caratteristiche

  • Immagine: Immagine
  • Ingredienti:

    Ricetta tipica pugliese...quando in estate sono stata in Puglia me ne sono portata 2 kili che mi sono congelata...piatto non molto leggero ma una volta ogni tanto è una bontà unica!!!!!
    I torcinelli sono involtini di interiora (cuore polmone fegato milza) legati con budelline li fa il macellaio... ottimi alla brace a casa possono essere fatti con semplicità al forno.... li mettiamo in una teglia con rosmarino aglio e salvia, un filo (pochissimo!!!) d'olio e vino bianco

  • Preparazione:

    Si fanno cuocere a 180° per ca 1 ora

Altro in questa categoria: « Orate al forno Torcinelli »