La preta favedda

La preta favedda

La preta favedda

Opera completa del poeta sammarchese Francesco Paolo Borazio. Edizione del 1982 a cura di Sergio D'Amaro, Antonio Motta e Cosma Siani. Traduzioni 'a fronte' di Tommaso Nardella.

Dopo Lu Trajone, è sembrato opportuno pubblicare la raccolta delle poesie in vernacolo di Francesco Borazio per due ragioni: riservata al primo lavoro boraziano da parte dei lettori di professione (pochi, ma degni di fiducia) che hanno voluto dedicare la loro attenzione a questo Autore; dall’altro, la vitalità intrinseca dei componimenti qui raccolti, che si comunica e impone prima ancora di ogni reazione critica e riflessa.
Con questo volume, la figura di Borazio poeta dialettale si può dire compiuta. I manoscritti esaminati dai curatori contengono altri frammenti, abbozzi, varianti dialettali; contengono molte composizioni in italiano; e ancora quaderni di appunti e di lavoro: tutti materiali utili (soprattutto le poesie in italiano) alla ricostruzione filologica e alla individuazione dell’itinerario culturale di Borazio; ma il cui esame, e la cui eventuale pubblicazione, saranno giustificati allorquando si stabilisca una tradizione di studi boraziani. [...]

Categoria Libri
Dimensione 1287.99Kb
MD5 97316b3410c5d672bf1d686ea6389635
Accesso Chiunque può visualizzare questo file.