I criteri di valutazione di una fracchia generalmente sono:

  1. l’estetica della fracchia, con l’armonia delle proporzioni, l’equilibrio fra corpo, carrello, e coda, la linearità della composizione, il perfetto accostamento delle ferle senza sbavature o vuoti, l’intervallo costante dei cerchi, il taglio perfetto della bocca e la sistemazione sulle ruote;
  2. la combustione, che deve essere costante, senza fumo e con una fiamma viva ma che non deve far “spatanare” (aprire) la fracchia mentre brucia;
  3. il comportamento dei fracchisti tiratori, dei timonieri e del capofracchia che deve essere corretto e “adeguato ad un rito religioso”.

La fracchia che si trova nel 'Sentiero dell'Anima'
La fracchia che si trova nel 'Sentiero dell'Anima'
Anche gli emigranti o i sammarchesi sparsi nel mondo hanno un forte legame con questa tradizione. Negli anni ’50 del XX sec. erano gli emigranti in Australia e negli Stati Uniti d’America che con il loro modesto contributo permettevano al Circolo dell’Artigianato di poter “organizzare le fracchie”. Ogni anno molti filmati sulla processione con le fracchie vengono inviati agli emigrati sammarchesi sparsi nei vari paesi del mondo.
La processione della fracchie di Filippo Pirro
La processione della fracchie di Filippo Pirro
Spesso gli emigranti vogliono avere anche le fracchietèdde (Nota 39), e il quadro con fotografia o l’incisione su lamina d’argento. Il legame è tanto forte che per alcuni anni si è realizzato il collegamento filmato diretto tramite le linee satellitari. Ad Introdacqua (AQ), in occasione dei "fuochi sacri" per la festa di Sant'Antonio Abate (17 gennaio), il medico Massimo Tardio costruisce una fracchia del diametro di un metro e del peso di un paio di quintali, che accesa viene trasportata nei vari rioni del paese vicino ai vari falò (Nota 40).
Filippo Pirro nel realizzare “il sentiero dell’anima” (Nota 41) ha dedicato uno spazio alla processione con le fracchie realizzando una fracchia e la Madonna desolata.
Con la riorganizzazione pastorale delle parrocchie e della vita religiosa a San Marco in Lamis si sta creando un certo dibattito sulla funzione della processione con le fracchie nella Settimana santa a San Marco. Si sta svolgendo a vari livelli (religioso, politico e di associazioni) un “dibattito” sulla migliore organizzazione della processione con le fracchie e una più fattiva partecipazione dei vari organismi che finora si sono impegnati nell’organizzazione.