E' pronta la sezione dedicata alle Acli in Scrittori>>>Sebastiano Contessa. Oppure scarica il libro completo presente nella sezione dedicata al Gargano (Clicca su Download!)
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!! Download
Toggle Bar

VERNE BONE, PANE MEGGHIE

'So sette iurne che cchiove e che cchiove
e quissu verne fa lu lazzarone'.
Povere verne! Sì mmale latrone
e t'hanne misse 'ncroce a quatte chiove.

Nisciune penza che, senza li ruve
e spine, non sciurisce la staggiona,
e senza neve, senza lampe e trone,
non po menì lu magge bell'e nnove.

Nollu sapite? Se lu verne è bbone,
lu pane è mmegghie, e se lu verne è fridde
im'avé 'rane e 'rane senza sfridde.

Facite festa, embè, cu ccante e ssone!
Li cose che ce parene delore
ponn'èsse nannavicula d'amore.

NINNA NANNA

Tegne na criatura ch'è nu sciore,
sope ssu sciore ascegne na farfalla,
la farfalla te porta argento e iore:
addùrmete, trasore.

La vucelluzza inte lu nide è stracqua,
lu nide è calle mo che sta la mamma,
!a mamma l'ha purtate n'atu sciore:
addùrmete, trasore.

La vi', la vi', camina na mureia
sope la nannavicula 'nnucenta.
Addùrmete, trasore, non è nente:
iè l'ombra mia che te nazzecheia.

 

La 'Chiesia Madra' con il suo campanile.
La 'Chiesia Madra' con il suo campanile.

 

Fiore sbocciato da un cactus. Fiorisce soltanto una volta l'anno.
Fiore sbocciato da un cactus. Fiorisce soltanto una volta l'anno.