E' pronta la sezione dedicata alle Acli in Scrittori>>>Sebastiano Contessa. Oppure scarica il libro completo presente nella sezione dedicata al Gargano (Clicca su Download!)
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!! Download
Toggle Bar

MEZEIURNE

Nu cardille sta mòrte
sope li chianche tutte arruventate.
Ammezze a tanta sole,
culla vesaccia strutta pe cuscine
nu pezzente addermute sta vucine.
Na mana, citte citte, ietta fore
dalla funestra nu mazze de sciure
(ne l'ève date i', queddi viole).

Non passa n'ànema ammeze la strata.
Pesante e appiccecuse 'nturne 'nturne
passa lu mezeiurne.
Citte! Mo passa n'ome, stanche e lènte:
lè lu pezzente che chiù paciente
camina, come iere e stamatina.
E iè nu chiante, all'aria,
d'una vucella che vola e ci abbascia:
ma lu cardille 'nterra (chi l'ha 'ccise?)
non sente chiù la mamma che lu chiama.
E sope queddi povere viole
passa lu core mia, appise appise.

ALLA CHIAZZETTA

Alla chiazzetta cummare Rusina
venneva peraspine;
ièvene gghianche e rosce e 'nzuccarate
li pera inte lu ciste sduvvacate,
ma i' spiave sule a queddi uance
che vulevene uasce a pizzechidde,
e l'eie ditte sope la velancia;
'Péseli tutte quante senza sfridde'.
Meravegghiosa e bella m'ha spiate
e m'ha resposte cummare Rusina:
'So cinque chile e mmezze tutte quante
e vènne mille lire'.
So gghiute 'nfallemente da matina;
ma sule pe vedé li uance belle
de cummare Rusina,
i' me vennesse tutte Casarenelle
e pure la Prucina.

IE' FECCATE LU ZITE

Iè feccate lu zite accàta Lina:
viata a mme che so rumaste fore!
La porta steva aperta a tutte l'ora:
i pure so trasciute na matina...

Un uccello morto
Un uccello morto

Sorge la luna a S. Marco in Lamis - 2002
Sorge la luna a S. Marco in Lamis - 2002

Il vecchio mercato (chiazzetta) di S. Marco in Lamis - Foto di G. Bonfitto
Il vecchio mercato (chiazzetta) di S. Marco in Lamis - Foto di G. Bonfitto

Un'altra veduta del vecchio mercato scoperto.
Un'altra veduta del vecchio mercato scoperto.