I nuovi file saranno pubblicati, almeno per il momento, nella sezione Download-Astrolabio/.... Clicca su Download!
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!! Download
Toggle Bar

Dipinto di F. P. Borazio del 1937
Dipinto di F. P. Borazio del 1937

 

Cara Lazzarine
Che cirche stramullette
Pajesane e canzunette,

e scine scine...!

E te revulge a Ciccie,
Che non te fa cuntente
Pecché non sape nente;

e certe 'mpicce,

Inte 'stu parapigghia
Che l'have ammujenate,
E strutte e abbersagghiate,

non ce li pigghia.

Però de nu cunsigghie
Da ver'e bon'amice,
Se vu', mo te lu diche:

'mbè, quante pigghie

E te revulge (accorta
E sinte) a Ciattaredde
Bonalma, puveredde,

morte e stramorte.

Se nente ce ricave,
Aggira lu pajese
E cerca Melanese,

che quidd'è brave.

Doppe ce stanne ancora,
Serridde e zi' Nicola
Paletta e Petre Mola.

Oh! dunque, allora

Mo t'e' misse alla via.
Lu scritte jè fernute,
Te manne nu salute

accuscì scia.

LA RISPOSTA A LAZZARINO

Caro Lazzarino
tu che cerchi strofette
paesane e canzonette,

e va bene...!

E ti rivolgi al sottoscritto,
che non può accontentarti
perché non sa niente;

e certe seccature.

in questo parapiglia
che lo ha frastornato,
e consumato e oppresso,

non se le prende.

Però se vuoi un consiglio
da vero e buon amico,
se vuoi, ora te lo dico:

ebbene, la cosa da fare

è rivolgersi (stai attento
e ascolta) a Ciattaredde
buonanima, poveretto,

morto e stramorto.

Se non ci ricavi niente,
gira per il paese
e cerca Milanese,

che è bravo.

Poi ci sono ancora,
Serrilli e zio Nicola
Paletta e Pietro Mola.

Oh! dunque, allora

ti ho messo sulla strada giusta.
Lo scritto è finito,
ti mando un saluto

così sia.