Salumi
Salumi
Finalmente S. Nicandro è il paese de' porci. Ma va di giorno in giorno scemandone il numero, perché l'insensata cesinazione distrugge i boschi ghiandiferi. Il mezzo più efficace per conservarne, ed aumentarne le mandre, sarebbe l'introduzione della coltivazione delle patate.
I majali le mangiano con avidità, e con le patate gl'Inglesi allevano, o ingrassano i maiali. Quindi quei che ridono, quando parlar mi sentono della coltivazione delle prolifiche e salubri patate, ridono più per forza dei vecchi pregiudizi, che per iscienza che abbiano di queste cose.
Diffatti sanno essi, che le patate nutriscono non pur il bestiame, ma gli uomini ancora? Sanno essi, che dove vi hanno patate, ivi non vi è mai carestia?
Salumi
Salumi
Finalmente sanno essi, che il pane di granodindia rende i contadini gialli in volto, ottusi nel capo, pigri al moto, e quasi idropici per la grossezza degli umori; e che que' paesi, dove una gran parte fa delle grate, gustose e sane patate il suo cibo più comune, veggonsi popolati di gioventù grande, ben fatta, e di robustissima costituzione? Essi ignorano assolutamente tali cose; dunque ridono per mancanza di riflessione.
Ma già la cultura di questa utilissima radice tuberosa comincia ad introdursi a Vico. A poco a poco indrodurassi negli altri paesi garganici. Avverà alle patate quel che avvenne al granodindia. La cultura di questa pianta cominciò in S. Marco in Lamis; ora si semina in tutt'i boschi del Gargano. Gran bene per questo delizioso Promontorio, se la piantazion delle patate vi s'introdurrà! Allora non solo il pane di granodindia, ma quello di patate ancora sfamerà i contadini.
Un castagneto con sottobosco di felci
Un castagneto con sottobosco di felci
Ma io ritorno al discorso intorno al modo di conservare, ed aumentare i porci. In Inghilterra i porci sono nutriti eziandio di felci, delle quali essi sono colà ingordi. Io non so, se i porci del Gargano si potessero pur con felci nutrire.
Dovrebbe farsene l'esperienza; ed il farla sarebbe cosa utile, e da doversi tentare. Imperciocché se si potesse eseguir qui, dove vi hanno tante di queste piante, sarebbe questo un mezzo di mantenere una maggior quantità di questi animali. Grandissima copia di porci nutriscono i Sannicandresi: ma sanno essi dilicatamente preparare i prosciutti, le ventresche, e i salcicciotti? No.
Insaccati
Insaccati
Sanno essi fare le mortadelle, i cotichini, ed altri saporosi salami? No. Hanno essi letto nel tomo primo delle Novelle di Letteratura, Scienze, ed Arti le ricette scelte per salare la carne porcina del Signor Leone de Virga? No. Ma le leggeranno, e quindi miglioreranno essi i loro salami? Il faranno i loro tardi nipoti. Gli odierni Sannicandresi invece di portare alla perfezione i loro salami, essi seguiteranno troppo religiosamente quanto han trovato stabilito nelle età precedenti. Essi somigliano colui, il quale dopo aver vissuto gran tempo tra i ceppi, riacquistata la libertà, non si vale del dono prezioso, se non che per istarsene sedendo sulla porta del carcere antico.
Così chiudo questo articolo. Pel vivaci e festivi Sannicandresi io scriver dovea un articolo leggiadro e galante. Ma ho stimato pregio dell'opera scrivendo tutto serio ed austero; perché ne' soggetti interessanti e gravi i fiori poetici sono come i fiori rossi, e turchini in un campo di grano. Questi sono piacevoli per coloro, i quali non vi vengono che per divertirsi, ma nocivi a quei, che voglion dalla sua messe cavar profìtto.