Titolo: Lettera di ringraziamento da Canosa
Anno: 1906 - Archivio Tardio Motolese
Descrizione: Lettera inviata da Canosa di Puglia da Lugi Martile a d. Angelo Del Giudice, ci sono il francobollo e i timbri postali del 29 luglio 1906.
Brevi note: Il dott. Martile ringrazia perché la sua “diletta figliola” ha potuto sciogliere il voto a S. Michele, andare a Monte Sant’Angelo con la compagnia e per l’ospitalità ricevuta. Si accenna ad una spada e uno scudo in legno intagliato che la compagnia usa portare a Monte Sant’Angelo per portare le candele accese in Basilica.
Testo

Al Mons. Angelo Del Giudice
Arciprete San Marco in Lamis
26 VII 06

Carissimo Monsignore, vi ringrazio, anche se con ritardo, per l’ospitalità data alla mia diletta figliola che così ha potuto sciogliere il voto a S. Michele per la grazia ricevuta.
E’ rimasta molto edificata da tutti i romei della vostra Chiesa, e ora anche se sono passati due mesi porta sempre lo scapolare che gli avete dato e il bastone lo ha vicino al letto come un caro ricordo.
Salutate donna Anna per l’ospitalità prima e dopo la compagnia e per l’assistenza materna che ha fatto curandole le piaghe ai piedi.
Non saprò come ricambiarvi per questo aiuto che avete fatto.
Appena possibile farò avere una offerta alla Congrega.
La mia figliola mi ha raccontato della buona fattura di intaglio nel legno della spada e dello scudo che la Compagnia porta a Monte con le candele accese in onore di S. Michele, mi sapreste dire l’autore perché voglio commissionargli un lavoro di intaglio per il mio nuovo studio.
Vorrei sapere, ancora e scusate l’ardire, se è possibile affittare una casina per far passare una villeggiatura alle mie figliole e alla mia consorte perché hanno bisogno di cambiare aria.
Vi ringrazio per quello che avete fatto e per quello che farete.
Umilmente bacio la vostra mano.
Luigi Martile
Canosa Bari