I nuovi file saranno pubblicati, almeno per il momento, nella sezione Download-Astrolabio/.... Clicca su Download!
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!! Download
Toggle Bar

Indice

Agriturismo: Legge n. 730 del 05-12-85

Per attività agrituristiche si intendono esclusivamente le attività di ricezione ed ospitalità esercitate dagli imprenditori agricoli e dai loro familiari.
Imprenditore agricolo
E' imprenditore agricolo chi esercita una attività diretta alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, all'allevamento del bestiame e attività connesse.
L'attività di agriturismo consente, oltre all'esercizio della attività agricola, anche la somministrazione dei pasti, il pernottamento e l'organizzazione del tempo libero. Le attività dell'agriturismo devono essere in rapporto diconnessione e di complementarietàrispetto a quelle agricole.
Connessione
Si reputano connesse le attività dirette alla trasformazione o all'alienazione dei prodotti agricoli, quando rientrano nell'esercizio normale dell'agricoltura ("razionale coltivazione del fondo"). Si intende come familiare il coniuge, i parenti entro il terzo grado, gli affini entro il secondo.
Complementarietà
L'attività agricola deve essere sempre preponderante, ossia da essa deve derivare almeno il 51 % dei ricavi complessivi. Tale predominanza si valuta, sostanzialmente, sul fatturato ritraibile dalle attività, quella agricola e quella turistica.

Pescaturismo: Art. 1 D. Lgs. 13 aprile 1999 n. 293 e art. 3 D. Lgs 18 maggio 2001 n. 226

Pescaturismo: "Insieme di attività che possono essere svolte dal pescatore di professione che imbarca, sulla propria unità di pesca, persone diverse dall'equipaggio e che accompagna per un'attività turistico-ricreativa". Quindi, consiste nella sostituzione della attività di pesca con attività turistica durante alcuni periodi dell'anno, di solito quelli estivi. Durante questi mesi si praticano, in scala ridotta, ma sempre sulla barca da pesca, tutte le operazioni della pesca in presenza dei turisti.
Effetti del pescaturismo: Il pescaturismo consente ai pescatori di  diversificare la loro attività trasformandoli in operatori culturali che divulgano parte delle loro conoscenze ai turisti e di alleggerire la pressione intensiva della pesca sulla fauna ittica. Inoltre, i turisti possono conoscere direttamente la vita dei pescatori e di chi è legato al mare per vivere.
Le analogie con l'agriturismo sono evidenti e vanno ricercate nella possibilità di integrazione del reddito, mediante attività che sono complementari e non sostitutive alla pesca

Incentivi al Pescaturismo

Il pescaturismo, integrando il reddito della pesca con attività diverse da essa, consente, allo stesso tempo, la continuazione di un tipo di pesca rispettosa della tutela dell'ambiente marino che non può competere, sul piano dei costi e dei ricavi, con la pesca industriale.
Per questo le Aree Marine Protette danno incentivi ai pescatori che intendono dedicarsi al pescaturismo erogando contributi per l'adeguamento delle imbarcazioni alla nuova destinazione, in quanto, in tal modo, si mantengono vive le tradizioni culturali legate al mondo della piccola pesca, evitando il progressivo abbandono del settore e l'inevitabile perdita di identità dei piccoli borghi marinari.