Il Carpino bianco

Bràttea con al centro il piccolo frutto Bràttea con al centro il piccolo frutto

Vegeta nella zona del Castanetum nello stesso areale del Carpino nero. Però, a differenza di quest'ultimo, tende a spostarsi più in alto verso il Fagetum dove, di solito, è associato al Faggio e al Cerro. Infatti, in uno dei pochi posti dove si trova nella Difensa, il Canale della Fagarama, lo si trova insieme al Faggio. Solo raramente vive in popolamenti puri.
Come il Carpino nero, essendo di dimensioni piuttosto piccole, il Carpino bianco non va bene per le fustaie. Va meglio nella costituzione del piano dominato dalle specie eliòfile e nel ceduo per la produzione di legna e carbone.
Nel rimboschimento ha le stesse caratteristiche del Carpino nero del quale è un po' meno rustico prediligendo le zone più fresche dove c'è sempre una maggiore umidità e quindi condizioni migliori.
Come il Carpino nero, essendo di dimensioni piuttosto piccole, il Carpino bianco non va bene per le fustaie. Va meglio nella costituzione del piano dominato delle specie eliòfile e nel ceduo per la produzione di legna e carbone.
Nel rimboschimento ha le stesse caratteristiche del Carpino nero del quale è un po' meno rustico prediligendo le zone più fresche dove c'è sempre una maggiore umidità e quindi condizioni migliori.

Caratteristiche

  • Foto: Foto
  • Didascalia foto:

    Ramo con foglie e frutti, il frutto è un achenio con una bràttea a tre lobi dei quali il mediano è più lungo di quelli laterali.

  • Nome scientifico:

    Carpinus betula (Corylaceae). In dialetto è detto 'Carpène'

  • Albero:

    - alto 15-20 mt.

  • Corteccia:

    - bianco-cenere;
    - liscia.

  • Foglie:

    - caduche;
    - simili a quelle del Carpino nero ma con nervature più rilevate;
    - senza nervature terziarie.

  • Fiori:

    Pianta monoica con:
    - fiori maschili in amenti di 2-4 cm.;
    - fiori femminili in amenti più corti all'apice dei germogli.

  • Frutti:

    - piccoli acheni verdastri attaccati ad una brattea a tre lobi con il lobo centrale più lungo dei laterali.

Altro in questa categoria: « Il Carpino nero Acero campestre »