CITTA' DI S. MARCO IN LAMIS
IL SINDACO, L'AMMINISTRAZIONE E IL CONSIGLIO COMUNALE, I MEMBRI DEL COMITATO PRO-OSPEDALE, VISTI GLI ORIENTAMENTI DEL PIANO DI RIORDINO SANITARIO-OSPEDALIERO APPRONTATO DALLA REGIONE PUGLIA
ESPRIMONO PROFONDA E VIVA PREOCCUPAZIONE E CONDANNA PER I TAGLI INGIUSTIFICATI PERPRETATI AI DANNI DEL NOSOCOMIO DI S. MARCO IN LAMIS,
RICUSANO CON FORZA L'ATTO DELIBERATIVO DELLA GIUNTA REGIONALE CHE NON TIENE CONTO DELLE ESIGENZE DELL'UTENZA GARGANICA CHE L'OSPEDALE SERVE TERRITORIALMENTE
STABILISCONO LO STATO DI AGITAZIONE PERMANENTE DI TUTTA LA CITTA', IVI COMPRESO LA CONVOCAZIONE D'URGENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE HA DISCUSSO I PROBLEMI SORTI CONSEGUENTEMENTE ALLO STESSO ATTO DELIBERATIVO
CHIEDONO CHE VENGA RIVISTA TUTTA LA SITUAZIONE IN ORDINE AI POLI MEDICI DA RICONSIDERARE E CONCEDERE AL NOSTRO OSPEDALE E SI RISERVANO DI TUTELARE LA REALTA' OSPEDALIERA SAMMARCHESE IN TUTTE LE SEDI OPPORTUNE NON ESCLUSA QUELLA GIUDIZIARIA, E PERTANTO INVITANO TUTTI I CITTADINI E I SINDACI DEL GARGANO A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE DI PROTESTA - FIACCOLATA PACIFICA CHE SI SVOLGERÀ' LUNGO LE VIE CITTADINE IL GIORNO 31 LUGLIO 2002, ALLE ORE 18,30, CON RIUNIONE A PIAZZA MADONNA DELLE GRAZIE.
Da Palazzo Badiale, 27.07.2002
IL SINDACO Dott. Matteo Tenace