I Mezzogiorni d'Europa

I Mezzogiorni d'Europa

I Mezzogiorni d'Europa

I Mezzogiorni d'Europa, a cura di Rocco Tancredi, Lacaita editore, Taranto, 1974
[...] Sempre meno popolato, sempre più vecchio. Secondo le previsioni demografiche dell’Istat, l’Italia invecchia irreversibilmente, ma il Sud ancora di più. E da qui al 2065 è destinato a svuotarsi. Gli italiani si sposteranno sempre più verso il Centro-nord: tra meno di cinquant’anni le regioni settentrionali accoglieranno il 71% dei residenti, mentre nel Mezzogiorno si scenderà al 29 per cento. Con 1,1 milioni di individui che faranno le valigie.
In base allo scenario tracciato dall’Istat, saranno 14,4 milioni gli italiani che si sposteranno da una regione all’altra entro il 2065. La previsione, però, è quella di un calo degli spostamenti, dai 330mila all’anno attuale ai 262mila entro il 2065, per via del progressivo invecchiamento della popolazione. Chi si muove ha di solito un’età compresa tra i 25 e i 39 anni, e questa classe d’età con il calo della natalità generalizzata sarà sempre più ristretta.
Ma a beneficiare di questi spostamenti, seppur ridotti, sarà soprattutto il Nord Est, con un saldo di trasferimenti positivi di 473mila unità in meno di 50 anni. A seguire il Nord Ovest, con 458mila individui in più; e il Centro, con 389mila unità aggiuntive. Negativo, invece, il saldo per il Mezzogiorno: nelle isole mancheranno all’appello 198mila individui, nelle regioni del Sud si conteranno 1,1 milioni di persone in meno.
Entro il 2065 nelle isole mancheranno all’appello 198mila individui, nelle regioni del Sud si conteranno 1,1 milioni di persone in meno.
Nel 2065, gli italiani saranno circa 54 milioni, 6 milioni e mezzo in meno rispetto a oggi. Di questi, solo 10,7 milioni risiederanno al Meridione. E la popolazione meridionale sarà quella a invecchiare più in fretta rispetto a tutto il resto d’Italia. Nel Sud e nelle isole, la popolazione passerebbe da un’età media iniziale compresa tra i 43 e i 44 anni, più bassa di quella registrata nel Centro-nord, a una vicina ai 46 anni entro il 2025, e poi a una superiore ai 50 entro il 2045. [...]
Fonte: linkiesta.it/it/article/2018/05/04/sempre-piu-vecchio-povero-e-spopolato-il-sud-italia-e-destinatoallest/
37972/

Categoria Nord-Sud
Dimensione 2848.93Kb
Accesso Chiunque può visualizzare questo file.