E' pronta la sezione dedicata alle Acli in Scrittori>>>Sebastiano Contessa. Oppure scarica il libro completo presente nella sezione dedicata al Gargano (Clicca su Download!)
N.B. Non tutti i nuovi file caricati vengono segnalati per il "Download"!!! Download
Toggle Bar

C.Cattaneo e la Lombardia

C.Cattaneo e la Lombardia

C.Cattaneo e la Lombardia

Carlo Cattaneo, Notizie naturali e civili su la Lombardia, Vol. I, Milano 1844, pp. XI-CXII
[...] Qual era l'ideale del Cattaneo di quei tempi?
Egli aveva avuto fede in una federazione di popoli.
L'Austria non lo spaventava. Ricordava quanto fervore di vita nuova aleggiasse qui in Milano al tempo di Maria Teresa: e confidava che i Cesari avrebbero potuto accontentarsi di un legame di fedeltà delle provincie dell'impero, dando a ciascuna una separata amministrazione.
In altre parole voleva una federazione di popoli.
Ma quando vide che l'Austria voleva una unità materiale, e “uomini di nome ignoto, vennero d'oltremonti con molta insolenza a rigovernare da capo le università nostre e le accademie, quando Volta e Oriani, l'inventore della pila elettrica e l'inventore della trigonometria sferica, vivevano ancora fra noi”, quando vide che i popoli italiani soggetti all'Austria erano costretti a pagare un terzo delle gravezze dell'impero, benché facessero solo un ottavo della popolazione; quando vide tolto ai nostri soldati l'abito nazionale, e l'uniforme austriaco render odioso il tirocinio militare ad ogni giovane che avesse senso di dignità, e orde di croati inondare il bel paese come padroni, allora pensò essere necessario far convergere le forze al conquisto della indipendenza e della libertà. La prima non doveva andar divisa dalla seconda. [...]
Carlo Romussi

Data creazione Martedì, 14 Aprile 2020
Categoria Carlo Cattaneo
Dimensione 250.89Kb
MD5 4e7dbaac335dd56f6b8a424eb7fb79be
Accesso Chiunque può visualizzare questo file.