Scrive lo storico sammarchese Antonio Guida:
Qui da noi [a San Marco in Lamis, ndr] l’edilizia non ha avuto e non ha rispetto per l’”antico”.
Il restauro conservativo è un’operazione tecnica obsoleta che non ha ragione d’essere finanche per il centro storico, per le chiese, per le edicole votive.
Con facilità si staccano e si portano via i portali barocchi; si chiudono col cemento armato le cripte; s’abbattono i 'mugnali'; si smontano 'puteali'; si sotterrano con materiale idraulico consolidante le sepolture rinvenute per caso nel corso di scavi di fondazioni.
Cosicché a San Marco in Lamis solamente poche maltrattate testimonianze ci parlano del passato; tant’altre sono state distrutte, murate, rimosse, portate fuori dall’originale contesto.

Leggi

Cesare Bardesono de Rigras, Governatore di Foggia dal 11 marzo al 31 agosto 1861, scriveva il 2 giugno 1861 nella missiva inviata al Luogotenente in Napoli, contro il suo predecessore Del Giudice ed il parlamentare Ricciardi:
Nel Gargano universale e radicato è lo spirito reazionario cagionato dalle intemperanze, dalle estorsioni, dalle violenze, commesse in nome della libertà, e che avevano sacrilegamente persuaso a quelle rozze e ignoranti popolazioni essere la libertà il peggiore dei flagelli.

Leggi

Contatti
Con questo form puoi contattarmi. Se trovi errori in questo web sei pregata(o) di segnalarmelo, copiando il link della pagina difettosa nel campo 'Messaggio'. Grazie
Inserisci il tuo nome!
Please enter your email!
Scrivi un messaggio!
Via D. Compagnone 1/C 71014 S. Marco in Lamis (FG)
Indirizzo:
+39 392 0167073
Telefono:
E-mail: