9 - Ascigne, Nennella, ascigne
Recitata da Battista Michele. 12 versi settenari ed ottonari divisi in tre quartine. Lo schema del tipo ABBC con i primi tre versi piani e l'ultimo tronco fa accostare il canto al genere del contrasto lirico diffuso soprattutto nell'area meridionale.

 

Brano interpretato da Festa, Farina, Folk
Spartito di "Ascigne. Nennella, ascigne"
Spartito di "Ascigne. Nennella, ascigne"

- Ascigne, Nennella, ascigne,
ascigne nu. poche alli scale,
e cu' lu lume 'mmane
vine a parlaje cu' me. 

- No, non pozze ascegne,
sta mamma resbegghjata,
e quanne mamma ce addorme
i' vegne a parlaje cu' te. 

- A punte de mezanotte
Nennella tu m'ha' 'ntise
sta scritte 'mparavise
sola non ce pu' sta'.
Scendi, Nennella, scendi. - Scendi, Nennella, scendi, scendi un po' alle scale, e con il lume in mano vieni a parlare con me. - No, non posso scendere, sta mamma sveglia, e quando mamma s'addormenta io vengo a parlare con te. - In punto di mezzanotte Nennella tu mi hai inteso sta scritto in paradiso sola non ci puoi stare.

Illustrazione di Filippo Pirro
Illustrazione di Filippo Pirro