contentmap_plugin

S. Michele Arcangelo patrono dei Frati del Gargano
S. Michele Arcangelo patrono dei Frati del Gargano
Tra i conventi francescani la cui fondazione, avvenuta nel 1216, è attribuita a S. Francesco, c’è anche quello di Vieste. Nel 1544 fu devastato e semidistrutto dai Turchi nel celebre sacco di Dragut.

La vita di questo convento s’intreccia con quella del monastero delle clarisse fondato, secondo un’altra tradizione, nel 1438 da due coniugi ricchi e devoti.

Monastero di S. Francesco
Monastero di S. Francesco
Secondo un’altra tradizione il monastero delle Clarisse sarebbe stato fondato addirittura nel 1258 dal connestabile Algracio e da sua moglie Narda.

A un certo punto della storia si perdono le tracce delle clarisse. Nel scolo XVII i Frati Conventuali lasciarono il vecchio e malandato convento del 1216 e si rifugiarono nel più confortevole monastero che le clarisse avevano abbandonato. Il convento di S. Francesco fu chiuso dalla soppressione francese nel 1809.

Nel 1634 i Frati Minori Cappuccini aprirono a Vieste il loro convento che fu dedicato a S. Maria di Costantinopoli. Nel 1646 un forte terremoto rase al suolo Vieste lasciando miracolosamente intatto il convento. I Cappuccini generosamente lo aprirono per dar ricovero alle martoriate popolazioni. Il convento fu chiuso dalla soppressione francese nel 1811.

Riaperto con la Restaurazione nel 1819, fu definitivamente chiuso nel 1867 con la soppressione post unitaria.

Punta S. Francesco
Punta S. Francesco
L’anunciazione di Maria, bassorilievo
L’anunciazione di Maria, bassorilievo