Convento di S. Matteo. La mole del Monastero sovrastante la valle dello Starale, sullo sfondo la città di S. Marco in Lamis.
Convento di S. Matteo. La mole del Monastero sovrastante la valle dello Starale, sullo sfondo la città di S. Marco in Lamis.
Il convento di S. Matteo, presso S. Marco in Lamis, in Capitanata, non è venuto alla luce con il crisma francescano, ma con quello benedettino; non è sorto come convento S. Matteo, ma come abbazia di S. Giovanni de Lama.

Nel medioevo l'espansione e la fioritura dell'Ordine Benedettino hanno una vivacità che stupisce. Nella Capitanata vi era un duplice genere di monasteri benedettini: alcuni, generalmente più piccoli, non erano che membra staccate di organismi più vasti, il cui capo era spesso lontano, erano le cosiddette Colonie o Grancie; altri più grandi vivevano in maniera autonoma, erano le vere e proprie Abbazie.

Secondo il benedettino Leccisotti,

“i primi possedimenti Cassinesi, in Capitanata, si riallacciano all'intenso movimento di pietà, che, nel secolo VIII, si sviluppò fra il popolo longobardo, in una misura mai più superata. Le prime donazioni fatte, in Capitanata, a Montecassino, le troviamo a Lesina, sin dall'anno 788" (Nota 1).

Monaca benedettina - Litografia acquerellata a mano.
Monaca benedettina - Litografia acquerellata a mano.
L'epoca della fondazione dell'abbazia di S. Giovanni de Lama, sul Gargano, si riallaccia a quell'intenso movimento benedettino nel secolo VIII? E' possibile, anzi verosimile, ma, tacendo le fonti, nihil asserere licet.

Intorno all'origine di detta abbazia, prima del Mille, mancano fonti sicure. Le ipotesi, finora formulate, poggiano su fabulose e spesso contradittorie tradizioni locali, non suffragate, quando non siano chiaramente assurde, da documenti giustificativi (Nota 2). Le leggende e gli errori introdotti nella tradizione impongono doverose riserve e cautele.

D'altra parte l'originale edificio del nostro monastero, essendo difficilmente ricostruibile, per il sovrapporsi, talora in maniera violenta, di elementi barocchi, non fornisce argomenti validi per fissare una data alla fondazione dello stesso monastero.

Stando alle fonti, finora conosciute, è storicamente certo che l'abbazia di S. Giovanni de Lama, nell'anno 1007, già esisteva ed era in piena efficienza e completa autonomia.